Ancora truffe nel modenese, l’ultima riguarda l’acquisto a prezzi spropositati di rilevatori di gas. Nelle ultime ore in tantissimi hanno chiesto aiuto a Federconsumatori

Cartellino ben esposto, sorriso rassicurante ed una buona dialettica: sono gli strumenti con cui degli abili truffatori in questi giorni stanno convincendo diversi malcapitati a comprare un rilevatore per le fughe di gas. Alle vittime viene fatto firmare un contratto di acquisto del prodotto, alla “modica” cifra di 399 euro, prezzo circa venti volte superiore a quello medio di mercato. È questa l’ultima truffa che sta prendendo piede a Modena, tanto che in un paio di giorni sono già oltre una quarantina le persone che si sono rivolte a Federconsumatori. Oltre alla truffa, tuttavia, c’è anche la beffa, perché le pratiche di vendita sono al limite della legalità, l’unica cosa di “illegale” è il prezzo spropositato; per questo gli accordi contrattuali non consentono l’intervento delle Forze dell’Ordine, motivo per cui poi le vittime si rivolgono a Federconsumatori

 

Nel video l’intervista a Pamela Bussetti,responsabile sportello agroalimentare Federconsumatori Modena

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui