Intorno alle 3 di notte è finita l’avventura per le strade modenesi del trasporto eccezionale della ditta Fagioli. Un mega tir di 75 metri di lunghezza e 500 tonnellate che ha affascinato centinaia di modenesi

Missione compiuta: il mega convoglio della ditta Fagioli, specializzata in trasporti eccezionali, sotto lo scroscio degli applausi di una folla di Umarell, ha completato il complesso percorso per le strade di Modena, superando intorno alle 2.30 di notte uno dei tratti più difficili: il ponte di via Ciro Menotti. Il trasformatore prodotto dall’azienda Tironi di Modena e destinato alla Norvegia, ha visto il suo viaggio iniziare intorno alle 22.45 davanti all’Obi di via Emilia Est, dove centinaia di modenesi si sono accalcati per seguire le sue complesse manovre. D’altra parte non è solito vedere un convoglio di quelle dimensioni e ancora più insolito è vederlo passare lungo le strade urbane di Modena. Proprio per le caratteristiche mastodontiche del trasporto in questione, che nel complesso ha avuto un peso di 500 tonnellate e una lunghezza di 75 metri, la viabilità è stata appositamente modificata. Ci sono voluti giorni di lavoro per permettere al gigante di passare: la segnaletica verticale è stata rimossa dal tragitto, così come i guardrail e porzioni di isole pedonali. Il ponte di via Ciro Menotti a partire dalla scorsa settimana è stato puntellato in un’operazione che da sola ha avuto il costo di circa 50 mila euro. Si stima che il costo complessivo del percorso modenese del convoglio si aggiri sui 150 mila euro. Partito dall’Obi di via Emilia Est, sotto la “scorta” della polizia municipale, il mega tir ha imboccato contromano la tangenziale per raggiungere la rotatoria dell’uva. Qui, ancora contromano, l’ha attraversata per reimmettersi sulla tangenziale e imboccare l’uscita 3 per via Divisione Acqui. Un viaggio seguitissimo dai modenesi, molti dei quali l’hanno letteralmente inseguito lungo tutto il tragitto. Nonostante l’ora tarda, erano tanti i curiosi che osservavano gli spostamenti, millimetrici, del gigante sul ponte di via Ciro Menotti. Il ponte è stato l’ultimo difficile passaggio. Superato quello, l’avventura del trasformatore è proseguita verso via Albareto, poi su via Francia, infine sulla Canaletto. Senza altre particolari difficoltà, il convoglio si è diretto, spedito, verso il porto di Ostiglia, a Mantova, arrivo previsto per la notte tra mercoledì e giovedì.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui