Grande partecipazione alla due giorni di conferenze, musica e visite guidate al Castello e al borgo Montecuccolo di Pavullo. Ieri uno dei momenti finali più suggestivi con la conferenza e ed il concerto con l’arpa celtica di Francesco Benozzo

E’ nell’arpa celtica di Francesco Benozzo, poeta filologo, musicista, già candidato al Premio Nobel, capace di attraversare le ere, all’interno della chiesa del borgo di Montecuccolo, a costituire la sintesi conclusiva della storia in festa, la due giorni di conferenze, musica ed iniziative organizzata dal Comune di Pavullo in collaborazione con l’associazione Terra e identità. Due giorni attraversati anche dalle visite guidate dell’associazione Il Frignano dei Montecuccoli nel castello, alla riscoperta delle vicende di amori e di guerre delle terre e della casa che furono del leggendario condottiero Raimondo Montecuccoli. Ma è la storia in senso ampio che da epoca pre-cristiana e pre-romana ha attraversato queste terre e sintetizzata, anche nei tanti libri di una vera e propria biblioteca plain-air allestita nella piazza del borgo, la vera protagonista della due giorni, insieme alla musica capace di unire con suggestioni, i secoli. Un successo per gli organizzatori non soltanto legato alla singola iniziativa ma per l’interesse che la storia sta suscitando nei  diversi eventi dell’estate modenese.

Nel video le interviste a Francesco Benozzo, Musicista e filologo e a Gianni Braglia, Associazione culturale Terra e Identità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui