È stato presentata la nuova stagione lirica e concertistica del teatro Luciano Pavarotti che apre il calendario con una serie di appuntamenti dedicati proprio al Maestro

Sulle note della Bohème, il capolavoro pucciniano in cui il maestro Luciano Pavarotti cantò il suo primo ruolo, si apre la stagione Opera e Concerti 2019-2020 del teatro comunale che non a caso prende il nome del Tenorissimo. Come spiegato questa mattina durante la presentazione del calendario della nuova stagione lirica, la prima data, fissata l’11 ottobre, è frutto della collaborazione con Modena Città del Bel Canto nell’ambito delle celebrazioni dedicate al Maestro Pavarotti. Gli rende omaggio, nell’opera della Bohème la star del mondo della lirica Leo Nucci, che ha firmato la regia. Ma il calendario è ricco di altri capolavori. Il 2020 si apre invece all’insegna di un altro maestro della musica italiana, Giuseppe Verdi, che il 14 febbraio vedrà in esibizione un ospite d’eccezione. Ricca anche la stagione concertistica che prenderà il via il 30 ottobre con la Chamber Orchestra of Europe e che proseguirà fino al 27 marzo, prevedendo, in corso d’opera, un appuntamento con l’orchestra sinfonica di Lubiana in occasione del 250 anni di Ludwig Van Beethoven.

Nel video l’intervista a: Aldo Sisillo, Direttore del Teatro Pavarotti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui