La Polizia di Stato ha tratto in arresto un 54enne per il reato di maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate. Nella serata di ieri ha aggredito la moglie e le due figlie minorenni. Trasportati all’Ospedale di Baggiovara con diverse lesioni

Ancora una storia di maltrattamenti familiari. Nella giornata di ieri, la Polizia di stato  ha tratto in arresto un cittadino italiano di 54 anni per il reato di maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate. Intorno alle ore 21 l’uomo, durante una lite scaturita nell’appartamento in viale Gramsci, ha percosso la moglie e le due figlie minorenni di 17 e 12 anni. Nonostante la furia del 54enne la donna è riuscita a raggiungere il telefono e a chiedere l’aiuto alle forze dell’ordine. La volante di pattuglia in zona, è subito giunta sul posto arrestando l’uomo, mentre la moglie e le  figlie sono state trasportate al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Baggiovara, a causa delle lesioni riportate con prognosi di 15 giorni. La polizia in questo caso ha utilizzato il cosiddetto “Protocollo EVA”, acronimo di “Esame Violenze Agite”. Una modalità operativa che ogni qualvolta che gli agenti intervengo in casi di violenza di genere, sono chiamati a compilare, riportando informazioni inerenti a chi ha commesso questo tipo di reato e a chi ha lanciato l’allarme. Una sorta di memoria storica per monitorare il fenomeno e agevolare la scelta di una valida strategia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui