La zona di viale Gramsci continua ad essere all’attenzione delle forze dell’ordine. Nel pomeriggio di ieri, su disposizione del Questore di Modena, diverse pattuglie sono scese in campo per una serie di controlli straordinari sul territorio

Continuano i controlli straordinari sul territorio finalizzati al contrasto e alla repressione dei reati contro il patrimonio e lo spaccio di sostanze stupefacenti. Nel pomeriggio di ieri il questore di Modena Paolo Fassari, ha disposto nuovi interventi tra la zona Tempio, la stazione ferroviaria e viale Gramsci. Con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine, diverse pattuglie sono scese in strada e hanno controllato un totale di 18 veicoli e 31 persone, di cui 9 straniere. 12 sono risultate avere precedenti di Polizia per reati contro il patrimonio. Durante l’attività, gli agenti della Volante sono intervenuti in viale Gramsci per sedare una lite tra un cittadino italiano di 41 anni e un tunisino di 47, il quale si era anche appropriato del cellulare dell’italiano. Secondo quanto ricostruito dagli agenti il diverbio sembrerebbe scaturito da inadempienze contrattuali tra i due, dovute al mancato pagamento di un servizio prestato. Il tunisino, B.H. le sue iniziali, è stato fermato e portato presso gli Uffici della Questura per gli accertamenti del caso, dove è risultato non in regola con il permesso di soggiorno, per questo motivo alla fine è stato denunciato in stato di libertà per inosservanza delle norme sugli stranieri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui