Dopo la protesta per la mancanza di materiale, nella sede di via Ganaceto del Venturi preoccupano le crepe e le fessurazione sui pavimenti. Nonostante la scuola sia fresca di ristrutturazione antisismica

Queste nelle immagini sono solo alcune delle numerose crepe che percorrono diversi pavimenti di aule e corridoi della sede di via Ganaceto dell’istituto d’arte Venturi. A preoccupare non ci sono solo quindi i laboratori sguarniti che ad oltre un mese dall’inizio delle lezioni hanno generato la protesta degli studenti del professionale che dei laboratori hanno tanto bisogno, ma anche crepe fessurazioni e addirittura tratti mancanti di pavimento. Troppo per una scuola che dopo anni di lavori di ristrutturazione ammodernamento e messa in sicurezza antisismica costati 1 milione e 300 euro, finanziati da Regione Provincia e Cipe a seguito del terremoto del 2012, era stata nuovamente aperta il 15 settembre dello scorso anno. Lavori che avevano rinnovato anche porte e finestre. Anche se ci viene mostrato che le porte antincendio presentano uno zoccolo sollevato di diversi centimetri da terra che in caso di fiamme e fumo le renderebbe inutili allo scopo. Ciò che preoccupa di più, è quella grande fessurazione su uno dei corridoi principali che al centro presente anche un avvallamento, quasi uno sfasamento di due blocchi della struttura. Ma questo saranno i tecnici a valutarlo. Elementi che sarebbero già stati segnalati alla Provincia, che pur dichiaratamente con le casse vuote rimane titolare della delega per l’edilizia scolastica degli istituti superiori della provincia di Modena.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui