Sono state oltre 2800 le firme raccolte dal Comitato ‘NO nuova Coop Vignola’ contro il progetto di spostamento e ampliamento del supermercato

Una petizione terminata con un risultato importante: sono state oltre 2.800 le firme raccolte dal Comitato ‘NO nuova Coop Vignola’ contro il progetto di spostamento e ampliamento del supermercato attualmente presente in via di Mezzo. E’ un risultato che i promotori hanno definito essere andato oltre le migliori previsioni, reso  possibile grazie alla mobilitazione dei cittadini, alla collaborazione di diversi negozi e delle associazioni di categoria vignolesi. Le firme, raccolte attraverso diversi banchetti posizionati nel centro del paese, a breve saranno consegnate al Commissario prefettizio perché le trasmetta a sua volta al nuovo Sindaco che si insedierà dopo le elezioni del prossimo 11 giugno. La mobilitazione sul tema, causa tra l’altro della caduta della giunta guidata dall’ex Sindaco Smeraldi, è stata intrapresa secondo il comitato per richiamare l’attenzione sul costo che l’intera città sarebbe chiamata a pagare se il progetto venisse realizzato, in termini di cementificazione di un’area agricola, di aumento del traffico tra via Circonvallazione e via per Sassuolo una zona già oggi congestionata e in termini di ricavi sottratti ad una rete commerciale fatta soprattutto di piccoli negozi. L’abbondante partecipazione dei cittadini con le loro firme, non potrà dunque essere sottovalutata da chi a giugno diventerà il nuovo primo cittadino della citta delle ciliegie.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui