Una banda di quattro marocchini ha assaltato la Edil Pozzi di San Felice, rubando computer e altra componentistica elettronica, ma non solo. Tre componenti del gruppo sono stati arrestati dai carabinieri che li hanno colti in flagranza di reato, mentre il quarto è riuscito a fuggire

Arrestati per furto aggravato tre marocchini autori dell’ennesimo furto ai danni della Edil Pozzi di via Furlana a San Felice sul Panaro. La banda composta da 4 malviventi, nella notte di ieri intorno alle 4:30, si è introdotta nei locali dell’azienda e, successivamente, nel cortile dell’abitazione privata del titolare riuscendo quasi a portare a segno il furto. I ladri, infatti, avevano asportato computer e altra componentistica elettronica dalla Edil Pozzi oltre ad utensili edili e animali da cortile all’interno dell’abitazione, in particolare galline. A tradire i malviventi sono state proprio quest’ultime, che con il loro rumore hanno attirato l’attenzione di una famiglia, in particolare di una signora, che ha allertato i carabinieri i quali, in giunti sul posto, hanno sorpreso in flagranza di reato i ladri. Tre marocchini, di 21, 22 e 28 anni sono stati bloccati e arrestati dagli agenti di Mirandola e Carpi per furto aggravato mentre il quarto componente del gruppo è riuscito a fuggire. Recuperato anche tutto il bottino che è stato restituito al legittimo proprietario. I ladri per introdursi nell’azienda hanno rotto con un sasso il vetro della finestra accanto alla porta d’ingresso e per trasportare la merce rubata, comprese le galline, stavano utilizzando delle valigie. Un episodio alquanto violento se si pensa che la banda di malviventi si è accanita, appunto, anche sugli animali che ha trovato all’interno. Il titolare della Edil Pozzi, il signor Giuseppe Modena, avvisato dalle Forze dell’Ordine il mattino alle 6 ha confermato che i balordi si sono abbattuti proprio sui suoi animali domestici.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui