Vittima della rapina il titolare del supermercato di via Viterbo: due balordi armati di pistola hanno sparato e lo hanno picchiato, prima di scappare con l’incasso di due giorni

Hanno sparato, lo hanno pestato e poi sono fuggiti con 30mila euro, l’incasso di due giorni del suo supermercato. Sono stati attimi di terrore quelli vissuti dal signor Elvino Fantinati, il titolare del Conad ‘Le Torri’ di via Viterbo, zona Vaciglio. Erano circa le 13, come di consueto il commerciante stava andando nella vicina banca a versare i soldi incassati dal negozio. Complici le feste dei giorni precedenti e la chiusura degli sportelli, questa volta l’importo era relativo a due giornate di lavoro. Una moto con a bordo due uomini lo ha affiancato: uno dei due ha estratto una pistola e ha sparato. Fantinati, con il denaro nel borsello, ha tentato di scappare verso la banca, ma i malviventi lo hanno raggiunto e hanno preso a picchiarlo con il calcio della rivoltella. A quel punto l’uomo ha ceduto: i ladri hanno preso il borsello e sono fuggiti via. Per scacciare subito via la paura Fantinati è già tornato al lavoro. Ma la rabbia per quanto accaduto e il timore che agguati come questo possano ripetersi è forte. Il figlio Davide, co-titolare del negozio, chiede più vigilanza nel quartiere.

Nel servizio l’intervista a:

– Elvino Fantinati, titolare Conad ‘Le Torri’
– Davide Fantinati, titolare Conad ‘Le Torri’

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui