Il 18 dicembre sarà blocco del traffico a Modena, Carpi, Sassuolo, Castelfranco e Formigine

Contro l’allarme Pm10 arriva il blocco della auto. Domenica, a Modena e nelle altre città della provincia sopra i 30mila abitanti – e cioè Carpi, Sassuolo, Castelfranco e Formigine – saranno applicate in via straordinaria le stesse limitazioni al traffico in vigore dal lunedì al venerdì. In base al Piano dell’aria regionale, il provvedimento scatta automaticamente quando si superano per sette giorni consecutivi i livelli di guardia di polveri sottili. Dall’inizio dell’anno a Modena i giorni di sforamento sono stati finora 37, a fronte dei 35 concessi dalla legge. A Fiorano si è già a 47 sforamenti. Le auto interessate dal divieto saranno i veicoli a benzina Euro 0 ed Euro 1 e veicoli a diesel Euro 0, 1, 2 e 3. Lo stop sarà in vigore dalle 8 alle 18.30. A Modena le auto in questione non potranno circolare nelle strade all’interno dell’anello tangenziale. Nell’ambito della domenica ecologica sarà vietato anche bruciare sterpaglie e, sulla base di ordinanza comunale, sarà obbligatorio abbassare di un grado gli impianti di riscaldamento sia negli edifici pubblici che in quelli privati. A peggiorare la qualità dell’aria, in questi giorni, è il clima caratterizzato da assenza di precipitazioni. Con il blocco del traffico si tenta di porre un rimedio. Anche se molti meteorologi, tra cui il modenese Luca Lombroso, non mancano di sottolineare come la causa dei nostri mali sia in un modello di sviluppo di fatto basato sull’inquinamento. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui