Per il sesto Natale, l’ex Cinema Principe diventa teatro di un grande presepe scenografico ambientato in un tipico borgo del nostro Appennino

Più di Trenta metri quadrati, possono far capire che non si tratta di un’esposizione normale, ma di un maxi Presepe scenografico. L’esposizione, che ha aperto i battenti alla presenza del parroco del Tempio, è proposta dall’associazione ‘Via Piave e dintorni’. L’opera è stata realizzata grazie al sapiente lavoro manuale degli autori che per la rappresentazione  hanno immaginato il sacro evento della Natività in un tipico borgo del nostro appennino alla metà del secolo scorso, secondo la tradizione, il costume e le usanze tipiche modenesi.

Intervista a Maurizio Morselli, Coautore del Presepe

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui