Trenitalia non ha considerato la richiesta del Comune di Carpi di prevedere una fermata del Freccia Argento Mantova-Roma nella città dei Pio. Il sindaco Bellelli parla di «Grave atteggiamento in termini istituzionali»

Carpi non avrà la tanto ambita fermata del Freccia Argento Mantova-Roma, almeno per adesso. Sono cadute nel vuoto le richieste dell’amministrazione comunale e di Federconsumatori di ottenere un passaggio nella stazione della città nei Pio: la domanda era stata inoltrata a Trenitalia e alla Regione, ma alla sollecitazione formale non è nemmeno arrivata risposta.

Il sindaco Alberto Bellelli in una nota parla di «grave atteggiamento in termini istituzionali» e non è escluso che adesso la richiesta venga rivolta ai piani più alti. Fino alla primavera, però, ormai i giochi sono fatti con la pubblicazione l’altro giorno del calendario invernale dei convogli che prevedono, per la Mantova-Roma, solo un aggiornamento sul fronte degli orari. Niente di più.

Insomma i carpigiani che vorranno recarsi nella Capitale dovranno ancora rincorrere il Freccia Argento a Modena o preferire la più servita fermata Mediopadana dell’Alta Velocità. Per non parlare del fatto che il passaggio dei convogli veloci davanti alla stazione carpigiana si tramuterà in disservizi a causa dei ritardi che dovranno subire i treni regionali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui