Nella macchina del giovane sono state trovate bottiglie di olio combustibile. Per l’uomo sono scattate le manette ed è stato accompagnato in carcere. Lei lo aveva denunciato ripetutamente per stalking

Ha minacciato di morte l’ex compagna, dicendole addirittura che le avrebbe dato fuoco e forse lo avrebbe fatto visto che nella sua macchina sono state trovate quattro bottigliette nelle quali era stato travasato olio combustibile. E’ stato arrestato dai carabinieri un 29enne che a lungo ha vessato l’ex fidanzata, arrivando fino alla sua abitazione di Castelfranco.

Le ultime intimidazioni sono giunte dopo un percorso persecutorio di mesi tanto che la giovane, una coetanea con la quale aveva convissuto e aveva avuto un figlio, si era rivolta alle forze dell’ordine in diverse circostanze per denunciarlo. Così in estate prima il questore aveva ammonito il 29enne in maniera formale, poi il gip del Tribunale aveva firmato un ordine di divieto di avvicinamento. Le misure non hanno evidentemente fermato l’artigiano e, anzi, l’approssimarsi del processo deve aver irrigidito la situazione visto che appunto l’appostamento davanti alla casa della donna, che vive col bimbo di un anno, avrebbe potuto trasformarsi in qualcosa di più grave.

Intervista al Maggiore Dario Vigliotta, Comandante compagnia carabinieri Modena

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui