Momenti di tensione davanti ai cancelli dell’aziende del comparto carni: questa mattina durante la manifestazione di protesta dei lavoratori ci sono stati scontri con le forze dell’ordine e due persone sono rimaste ferite

Mattinata ad alta tensione, nella zona industriale di Castelnuovo Rangone. Da una parte i lavoratori in sciopero, dall’altra le forze dell’ordine in tenuta antisommossa. E’ iniziata all’alba la giornata di protesta degli addetti alla logistica e dei macellai della Alcar Uno e della Globalcarni: i sindacati hanno proclamato lo sciopero contro il cambio di appalto che interessa le due aziende del comparto carni e che coinvolgerebbe circa 120 lavoratori. La vertenza sindacale è in corso da tempo. Un centinaio di persone si è posizionata davanti ai cancelli delle due ditte, bloccando l’ingresso agli altri dipendenti e ai camion. Sul posto sono intervenuti il reparto Mobile della Polizia e i Carabinieri: in breve la tensione è salita alle stelle e le forze dell’ordine hanno caricato, sparando anche gas lacrimogeni contro i manifestanti. Negli scontri due persone sono rimaste ferite e sono state trasportate al Pronto soccorso in ambulanza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui