Lo schianto alle 15,30 nella campagna di via di Mezzo: traumi lievi per la ragazza. Le proteste dei residenti della zona per l’ennesimo incidente

Erano da poco passate le 15:30 quando i residenti di via di Mezzo, nella prima campagna appena fuori Nonantola, sono stati raggelati da un boato tremendo. Questa strada non è nuova a incidenti mortali e subito si è pensato al peggio, alla vista della Fiat Cinquecento ribaltata. E invece, fortunatamente, la conducente, Simona Prandi, 19 anni, modenese, ha riportato solo ferite lievi. L’auto, dicono testimoni oculari, non andava a velocità particolarmente elevata, altrimenti le conseguenze avrebbero potuto essere assai più gravi. Non è ancora chiaro come sia potuto accadere che la vettura sia finita fuori strada, andando a sbattere contro il muretto di una casa e poi capottandosi. Forse una distrazione alla guida, ma l’ipotesi non è confermata. Sul posto i Carabinieri e i Vigili del Fuoco, che hanno estratto dall’auto la 19enne: l’ambulanza del 118 l’ha poi trasportata all’ospedale di Baggiovara per accertamenti. I signori Piccinini abitano al civico 28 di via di Mezzo: l’auto si è ribaltata proprio davanti a casa loro.

Tra i residenti della zona c’è malumore per l’ennesimo incidente grave che si verifica qui. Per il signor Remo Simoni, vicino dei Piccinini, è il terzo muretto di casa che viene distrutto da un’auto in corsa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui