Con la ventilata cessione della società partecipata ad Hera, si mobilitano i consiglieri comunali di Forza Italia di Carpi, Mirandola e della Bassa. E ribadiscono il loro ‘No’ ad Hera

A Carpi, Mirandola e nella Bassa, i cittadini sono tutti contro la vendita di Aimag – la società che si occupa di acqua, gas, luce e rifiuti – al colosso regionale Hera. Tutti, tranne i sindaci, che – tirati per la giacchetta – devono pur sempre seguire le indicazioni del PD, favorevole a questa cessione. Scende anche in campo Forza Italia, con un incontro che si è tenuto stamattina dall’eloquente titolo: “Hera? No Grazie”. Il comune capofila di Carpi, che detiene il 20,43% delle azioni della partecipata, avrebbe dovuto decidere il destino di Aimag già entro luglio, poi è arrivato il decreto-Madia, che ora rischia di stravolgere le fondamenta delle ex municipalizzate, con azzeramento dei consigli di amministrazione e riduzioni drastiche del personale. Ora la situazione è in fase di stallo.

Nel video le interviste a:

– Giorgio Cavazzoli, Vice-coordinatore provinciale Forza Italia

– Roberto Benatti, Consigliere comunale Forza Italia Carpi

– Antonio Platis, Consigliere comunale Forza Italia Mirandola

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui