Ultime due giornate di gara alle Olimpiadi per quanto riguarda il nuoto in piscina. Grande protagonista sarà il carpigiano che questa sera esordisce nelle batterie dei suoi 1500 stile libero

Il conto alla rovescia è terminato, quattro anni dopo l’esordio olimpico di Londra Gregorio Paltrinieri si presenta al via dei suoi 1500 metri stile libero da grande favorito, alla ricerca di uno storico record del mondo e di uno scontro frontale con il cinese Sun Yang, rimandato lo scorso anno per il forfait in finale mondiale del rivale le cui cause non sono a tutt’oggi ancora chiare. Batteria e poi finale per la medaglia, in programma nella notte fra sabato e domenica, per diventare davvero grande dopo aver vinto sulla distanza tutto quello che c’era in palio negli ultimi anni. Tutta Carpi si è mobilitata per il proprio pupillo, con la famiglia al suo seguito in Brasile ed una città che per l’occasione ha organizzato presso la piscina comunale una giornata di festa per seguire l’attesissima finale. Si partirà nel pomeriggio del sabato con varie iniziative tra cui proprio una gara di nuoto, poi dalle 23 musica e divertimento, con una spaghettata che porterà fino alle 3 quando sul maxischermo installato per l’occasione verrà proiettata la gara che, tra le altre cose, chiuderà il programma individuale prima delle due staffette 4×100 maschile e femminile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui