Il corpo di Angelo Mandrioli è stato ritrovato senza vita ieri in un laghetto di via La Croce a Costrignano di Palagano. Non si esclude l’ipotesi del suicidio

Il corpo senza vita di Angelo Mandrioli 82enne residente a Palagano è stato ritrovato intorno alle 23:30 di ieri sera nel laghetto di via La Croce a Costrignano di Palagano. A far scattare l’allarme verso le 22 un parente dell’uomo che aveva notato parcheggiata lungo la strada la Panda Rossa dell’anziano. I soccorsi sono partiti immediatamente: sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 di Montefiorino, i Vigili del fuoco e i sommozzatori che hanno provveduto ad estrarre il corpo esanime dall’acqua. La salma di Mandrioli è stata messa a disposizione della Medicina legale di Modena per l’autopsia. Le indagini sono condotte dai carabinieri di Montefiorino.

Pare che l’uomo si fosse allontanato da casa nel pomeriggio per andare a cercare funghi. Da una prima ricostruzione si ipotizza che probabilmente avventurandosi nei boschi dell’appennino possa essere stato colto da un malore o vittima di una caduta accidentale.

Al momento non si esclude però neanche l’ipotesi del suicidio, perché il rinvenimento del corpo vicino al pontile fa ipotizzare che l’uomo si sia voluto recare li appositamente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui