Ha inaugurato ieri a Mirandola il Memoria Festival. Fino a domenica il tema sarà dibattuto con esperti e ospiti dal mondo dell’arte

Ha inaugurato ieri 9 giugno a Mirandola la prima edizione del Memoria Festival. Nella città di Giovanni Pico, una delle figure più note e complesse dell’Umanesimo e del Rinascimento italiano ed europeo, conte rinomato per le sue pratiche e teorie legate proprio alla memoria saranno decine gli eventi e i momenti d’incontro, per esplorare da diverse prospettive i temi intrecciati alla memoria, spaziando dagli ambiti scientifici a quelli umanistici, con la partecipazione di grandi protagonisti della scena culturale italiana e internazionale da filosofi a scienziati, scrittori e giornalisti, storici e psicologi, nonché artisti – cineasti, fotografi, musicisti – di varia estrazione e di levatura internazionale.

Sarà un festival, con varietà di contenuti e stili, che si rivolge  ad un pubblico ampio, senza limiti di età, di preparazione culturale, di interessi professionali o amatoriali

Una manifestazione a cadenza biennale che si intende consolidare nel tempo.

Intervista a Giuliano Albarani, Presidente del Consorzio Memoria Festival

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui