Sindaci e forze dell’ordine: “Episodio gravissimo, alziamo il livello dei controlli”. Si indaga per risalire agli autori dell’attacco incendiario

L’attacco di matrice razzista alla macelleria islamica di Mirandola è il sintomo di tensioni sociali crescenti e da non sottovalutare. Questa mattina, il prefetto di Modena, Michele Di Bari, ha convocato d’urgenza un vertice straordinario per fare il punto della situazione: forze dell’ordine e amministrazioni comunali hanno concordato di alzare il livello dell’attenzione e intensificare i controlli.

Sul caso indaga la Procura di Modena. La macelleria è stata presa di mira tra le 2 e le 3 della notte tra giovedì e venerdì. Gli inquirenti stanno esaminando le telecamere di videosorveglianza del Comune di Mirandola, dalle quali si vede solo la sagoma di un uomo aggirarsi nella zona intorno all’ora del misfatto.

Ai nostri microfoni Maino Benatti, Sindaco di Mirandola e Michele Di Bari, Prefetto di Modena

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui