L’Ufficio Studi di Cna Modena conferma un buon andamento della crescita per le piccole imprese manifatturiere modenesi nel secondo trimestre 2017. Il settore delle meccanica di precisione è quello che ha registrato un’aumento più consistente

Accelera la ripresa delle piccole imprese manifatturiere modenesi sotto i 50 dipendenti. Dopo un primo trimestre segnato da un aumento della produzione del 5,4% e del 6,7% del fatturato, anche il secondo trimestre si conferma più che positivo con una crescita complessiva tra produzione e fatturato superiore al 7%. Raggiungendo i valori più alti da dieci anni ad oggi. L’effetto traino arriva principalmente dal mercato interno mentre invece le esportazioni diminuiscono di 6 punti rispetto al 26% del 2016. Ad eccezione dell’abbigliamento e del biomedicale, in calo rispettivamente del -12.5% e del -3.2 %, tutti i settori sono in crescita: ottimi risultati ad esempio per il settore della meccanica di precisione e quella dei macchinari elettronici con un aumento del +20.7%, settore che rappresenta la colonna portante del sistema manifatturiero del nostro territorio. Buona anche la performance per il comparto della moda con un +11.7%. Si tratta di una ripresa robusta e solida che secondo l’ufficio studi di Cna di Modena, che monitora le piccole imprese manifatturiere modenesi, è dovuta principalmente ad investimenti in macchinari e in formazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui