Attraverso una quarantina di ritratti in bianco e nero, l’autore, Giuseppe Maria Codazzi, indaga l’identità e i sentimenti nascosti di soggetti assai diversi, all’insegna della sua attenzione per l’appartenenza all’umano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui