I canarini archiviano la vittoria sulla Pro Vercelli e si preparano alla prossima trasferta di sabato a Trapani. Il terzino parla del suo momento, ma anche del nuovo spirito che si vive nel gruppo

Lo dice chiaramente il nuovo Matteo Rubin, ora il Modena scende in campo senza alcun timore. A dirlo un giocatore trasformato rispetto alla passata stagione. Più pimpante, più presente nelle metà campo avversaria ed anche rigenerato nello spirito. Poi Rubin parla del rientro di Bentivoglio e anche di Galloppa, che contro la Pro Vercelli gli ha soffiato, tra virgolette, una punizione che per usare un eufemismo non è stata calciata nel migliore dei modi e il gruppo non l’ha fatta passare liscia all’ex Parma, segnali di coesione importanti per lo spogliatoio gialloblù.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui