In calendario un vasto programma stagionale: dalla musica classica fino al jazz e la musica popolare

Diffondere a Modena la cultura della musica da camera, da Bach a Chopin e Beethoven. Questo l’obiettivo della Fondazione Gioventù Musicale d’Italia che per i prossimi mesi ha in calendario 14 concerti interamente dedicati agli archi e al pianoforte e che vuole tenere viva in città la grande cultura europea della musica classica.

Non solo proposte ‘classiche’ ma anche altri 12 appuntamenti che spaziano verso altri generi musicali: dal jazz alla musica popolare fino alle avanguardie del contemporaneo. Per quanto riguarda gli abbonamenti e i biglietti singoli è possibile acquistarli da oggi presso la sede della Fondazione Gioventù Musicale in Via Rua Mura.

Ai nostri microfoni Mauro Bompani, Presidente Gioventù Musicale d’Italia sede di Modena

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui