Sta suscitando proteste a Pievepelago l’istallazione di una nuova antenna per le comunicazioni

E’ diventato un caso a Pievepelago la costruzione di un nuovo traliccio su un monte in mezzo ai boschi di Sant’Annapelago. L’intervento è stato effettuato in località Vacchereccie da Lepida, la società regionale che si occupa delle reti di telecomunicazione, e ha portato all’istallazione di una stazione radio per la banda larga che dovrebbe risolvere definitivamente i problemi di digital divide che ancora segnano la Valle del Pelago, dove la connessione mobile a internet continua ad essere piuttosto problematica. Secondo alcuni residenti della zona però, che hanno fatto segnalazione anche al Corpo Forestale, i lavori avrebbero comportato il passaggio di mezzi troppo pesanti sulla carreggiata in una zona di pregio ambientale e soprattutto il taglio di diversi alberi nell’area dove poi è sorto il traliccio. I rilievi sono stati formalizzati attraverso un avvocato, che nei giorni scorsi ha diffidato il Comune dal consentire nuovi transiti, disponendo al contempo un accesso agli atti per chiarire tutti i passaggi dell’iter autorizzativo. Da parte sua il Comune ha fatto sapere che il passaggio dei mezzi pesanti è stato consentito in deroga vista l’importanza di un intervento che va a risolvere un problema cronico della vallata, e che in ogni caso la ditta provvederà al più presto al ripristino delle piante tagliate.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui