Su una pista bagnata e che man mano è andata asciugandosi, è Sebastian Vettel a far segnare il miglior tempo della seconda mattinata dell’ultimo turno di test pre-campionato a Barcellona in vista della gara inaugurale in calendario il 15 marzo all’Albert Park di Melbourne. La scuderia di Maranello ha finalmente completato il lavoro di conoscenza della nuova SF1000 e da oggi ha iniziato la ricerca degli assetti per qualifica e gara. Vettel ha fermato il cronometro in 1’16.841 con gomma rossa, un tempo migliore del riferimento trovato ieri da pilota di riserva dell’Alfa Romeo, Robert Kubica, nonché il terzo tempo della combinata di tutti i cinque giorni di test finora disputati dietro alle Mercedes di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton. Il tedesco ha iniziato ad abbassare i tempi nell’ultima ora di test, balzando al comando della classifica di giornata nell’ultim’ora di prove del turno mattutino, anche se poco dopo il primo best lap il tedesco è incappato in un testacoda in curva 5 che ha portato all’esposizione della bandiera rossa. La terza sventolata in questa prima metà della giornata dopo quelle esposte per il botto di Antonio Giovinazzi e il testacoda di Max Verstappen. Per Vettel si tratta del secondo testacoda in due giorni, dopo l’uscita di pista di ieri, anche se si tratta di circostanze da mettere in conto in quelli che sono i turni di prove. Dopo il testacoda, Vettel è tornato in pista prima con gomma gialla e poi ancora con gomma rossa, migliorando ulteriormente il proprio personale. A tallonarlo c’è però Lance Stroll che con la Racing Point si è confermato particolarmente efficace fin dal mattino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui