Ci sono ancora temi su cui discutere in merito al progetto della Campogalliano-Sassuolo, presentata ieri alla Corte Ospitale di Rubiera. Alcuni elementi strategici potranno essere modificati e in questo senso si attende l’imminente conferenza dei servizi per capire come l’infrastruttura si presenterà di fronte agli automobilisti che dovranno usufruirne. Alcuni di questi elementi non sono da poco, in particolare il collegamento tra Modena e Rubiera che, nel progetto presentato dall’ingegner Carlo Costa di Autobrennero, prevede un pedaggio a pagamento. Un’idea a cui si oppongono la Regione e i sindaci, che invece sostengono la necessità di un transito gratuito. Sulla base delle stime, sono circa 8mila le persone che transitano per Rubiera e che rischiano di rimanere incolonnate sulla via Emilia in mancanza di altri collegamenti. Secondo Autobrennero, che realizzerà i lavori, il risparmio di tempo che il nuovo collegamento, lungo 6,5 km, permetterà di avere sarà, per gli automobilisti valevole di un pagamento. Ma su questo punto, la parola fine non è ancora stata detta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui