Sono finalmente tutte aperte le piste da sci del Cimone. Seppur in ritardo sulla tabella di marcia a causa delle temperature anomale di questi mesi che ne hanno posticipato l’apertura, ora gli affezionati di sci potranno finalmente indossarli e andare a provarli nell’Appennino modenese. Una prima apertura infatti era stata programmata per l’8 dicembre, ma le condizioni meteorologiche avverse avevano scombussolato i piani. Una seconda apertura delle piste era prevista per la Vigilia di Natale, ma anche in quell’occasione fu aperta solamente la pista campo-scuola Betulla a Passo del Lupo sempre a causa delle alte temperature. A partire da questo weekend invece le piste sono tutte innevate e praticabili e il manto varia dai 40 ai 50 centimetri. Le piste del Cimone rappresentano l’unica eccezione ad una crisi che colpisce la montagna, a partire dalle Alpi e Prealpi fino a coinvolgere tutto l’Appennino italiano. Viste le scarse precipitazioni nevose non tutti gli impianti hanno possibilità di accogliere sciatori solo con l’utilizzo dei cannoni sparaneve. Le temperature più calde del previsto non permettono precipitazioni nevose e provocano così disagi alle località turistiche della montagna, che puntano evidentemente sul turismo invernale per sopravvivere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui