Su tutto il territorio della nostra provincia fino alla mezzanotte di lunedì 18 novembre è scattata l’allerta meteo arancione per criticità idrogeologica e idraulica legate all’innalzamento dei livelli dei fiumi e a frane. A nord-est della regione, in particolare nelle provincie di Bologna, Ferrara e Ravenna, l’allerta è massima, di colore rosso. L’ultimo bollettino emesso da Arpae e dalla Protezione Civile, parla di criticità moderata sui territori modenesi. Gli esperti mettono in guarda e invitano a prestare attenzione perché l’allerta arancione scatta quando le previsioni vedono uno scenario in cui i fenomeni possono essere diffusi e vi è pericolo per la sicurezza delle persone, anche “con possibili perdite di vite umane”. Un rischio che cresce quando l’allerta diventa rossa. L’attenzione fino alla mezzanotte di domani in tutta la provincia di Modena è rivolta alle piene dei fiumi, dei torrenti e sull’appennino anche ai fenomeni delle frane. Secondo le previsioni già dal tardo pomeriggio di oggi le precipitazioni potranno assumere carattere di rovescio sui rilievi e di neve sui rilievi appenninici centro-occidentali. Da domani è previsto un rapido innalzamento dello zero termico sui rilievi e piogge anche in pianura. Secondo le previsioni meteo attuali, il tempo rimarrà incerto per tutta la prossima settimana

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui