Nel video l’intervista a Bruno Pompeo, imprenditore

Ancora prima dell’arrivo del leader della Lega, mentre iniziava ad accalcarsi la folla di sostenitori, davanti al municipio di Carpi si è radunato anche un gruppo di oppositori per protestare contro Matteo Salvini. Il coro di fischi e di “Bella ciao” si è alzato mentre il leader leghista teneva il suo discorso a fianco di Lucia Borgonzoni. “Sono nostalgici che non si sono accorti che è caduto il muro di Berlino” è la replica del leader del Carroccio ai manifestanti armati di striscioni e di bandiere del vecchio Partito Comunista Italiano. Una cinquantina circa i contestatori, che non hanno usato parole tenere per Salvini, mentre i supporter dell’ex ministro rispondevano a tono. Uno scambio di insulti in quello che è stato uno scontro solo verbale. Di offese, prima di questa mattina, ne erano volate anche sul web, nuovo territorio di scontro politico, dove un ex consigliere di Carpi, l’imprenditore tessile Bruno Pompeo, aveva annunciato che avrebbe accolto e donato a Salvini una sciarpa rossa con scritto “Carpi non si Lega”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui