All’interno le interviste a:

Monia Menabue (Responsabile Pronto Soccorso Vignola)

Federica Casoni (Direttore Ospedale di Vignola)

Carmen Vandelli (Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Vignola)

Sarà attivo da domani un Pronto Soccorso prefabbricato, progettato ex novo e adeguato alle esigenze di assistenza relative all’emergenza coronavirus, per il trattamento di casi sospetti o confermati di Covid-19. La struttura è stata collocata all’esterno dell’Ospedale di Vignola e permetterà di migliorare la qualità dell’assistenza e la sicurezza per i pazienti e per gli operatori sanitari. Sarà possibile inoltre trattare pazienti con sospetto Covid che si presentino con insufficienza respiratoria acuta. La situazione però all’Ospedale di Vignola, relativamente per quanto riguarda i pazienti colpiti da Coronavirus, è fortunatamente stabile. La struttura è stata acquistata attraverso il fondo di un milione e mezzo di euro messo a disposizione della sanità locale dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Vignola e dalle altre tre Fondazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui