La spruzzata di pepe su un piatto già abbastanza piccante l’ha data ieri sera la Feralpi Salò, capace di infliggere al Padova la seconda sconfitta di fila, la quarta nelle ultime 7 giornate per quella che fino a un mese fa sembrava una corazzata senza falle. L’ex capolista resta al secondo posto a +3 sul Carpi, ora scavalcato da una lanciatissima Feralpi, che con 22 punti su 24 conquistati nelle ultime 8 giornate e i gol del rtitrovato Caracciolo è diventata la squadra del momento. Un groviglio mai visto quello che coinvolge la lotta per la vetta del girone e che fa da sfondo alla delicata sfida che oggi alle 17,30 attende la squadra di Giancarlo Riolfo. Al Cabassi arriva una Fermana bisognosa di punti contro cui Pezzi e soci cercano la terza vittoria di fila nel proprio fortino. Con 16 punti conquistati in 7 gare nessuno viaggia in casa come i biancorossi, che proveranno a superare un’altra prova del nove contro un avversario pronto a chiudersi per ripartire. Almeno sulla carta mister Riolfo ha recuperato tutti gli acciaccati, a parte i lungodegenti Pellegrini e Grieco. Ma solo prima della gara deciderà se rischiare tutti insieme Saric, Jelenic e Vano. Possibile che tocchi a Carta tornare dopo 2 giornate in mediana, mentre davanti si scaldano Maurizi e Carletti come eventuali sostituti in un reparto che ha in Biasci l’unica certezza. L’altra è che la gara si giocherà regolarmente, nonostante la pioggia copiosa caduta in questa settimana. Il campo del Cabassi è coperto da 48 ore dai teloni e verrà scoperto poco prima della gara, quando anche il meteo ha previsto una piccola tregua.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui