Nel video l’intervista a Giuseppe Pezzuto, Medico Pronto Soccorso Policlinico di Modena

Quello di quest’anno per i Vigili del Fuoco è stata una notte di Capodanno più movimentata di quella dello scorso anno. 32 sono stati gli interventi nel modenese nei quali sono stati chiamati ad entrare in azione. Nello specifico i pompieri hanno estinto 28 incendi o principi di incendi di cassonetti in fiamme, provocati da botti o fuochi d’artificio fatti esplodere al loro interno. Le zone più colpite sono state quelle di Sassuolo, Fiorano e Maranello ma anche a Modena sono stati necessari svariati interventi tra via Saffi, via Ruffi e via Piazza. Il più grave degli incendi c’è stato verso le 21 di ieri in via Rotari a Fiumalbo: qui le fiamme hanno distrutto una porzione di tetto di un ostello. Fortunatamente i danni sono stati limitati ai contenitori e nessuna persona è rimasta ferita. Nottata più tranquilla invece per il personale del 118 con chiamate e accessi al Pronto soccorso in linea con lo scorso anno. La Centrale Operativa 118, dalle 20 del 31 dicembre alle 8 del primo giorno del nuovo anno, ha gestito circa 100 emergenze, in diminuzione rispetto allo scorso anno. Solo un ragazzo di 14 anni Modena è rimasto leggermente ferito ad una mano. Nessuna emergenza neanche negli altri ospedali dell’Azienda Ospedaliero, dove vi sono stati altri 3 feriti lievi, senza conseguenze, a seguito di scoppi di petardi. Tutti questi sono stati trattati e dimessi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui