Nuovo riconoscimento per il risultato conseguito nella gestione dei rifiuti urbani

Ancora una volta il Comune di Soliera si distingue a livello nazionale per i risultati conseguiti in tema di gestione dei rifiuti urbani. Nel pomeriggio di giovedì 27 giugno, a Roma, Legambiente ha premiato le realtà locali che più si sono distinte nella gestione virtuosa dei rifiuti, arrivando a ridurre drasticamente lo smaltimento procapite in discarica. Soliera, che era rappresentata dal sindaco Roberto Solomita e dall’assessore all’Ambiente Katia Mazzoni, è risultato il primo Comune in Emilia-Romagna sopra i 15.000 abitanti per la più bassa quantità pro-capite di rifiuto secco. Oltre alla elevata percentuale di raccolta differenziata, Soliera continua a spiccare per i minori quantitativi a smaltimento con appena 61 kg per abitante. Il prestigioso riconoscimento premia in realtà le scelte solieresi sui rifiuti urbani nei suoi molteplici aspetti: recupero di materia, riduzione del quantitativo di rifiuti prodotti, sicurezza dello smaltimento, efficacia del servizio. L’estensione del “porta a porta” (e della conseguente tariffazione puntuale, calcolata dal gestore AIMAG) all’intero territorio comunale a partire deal 2016 ha portato a un ulteriore miglioramento, come aumento delle percentuali di raccolta differenziata e contestuale riduzione dell’ammontare complessivo dei rifiuti. “Grazie al gestore AIMAG, alle scelte della nostra amministrazione e soprattutto al comportamento dei solieresi”, ha spiegato il sindaco Solomita, “stiamo facendo la cosa giusta per garantirci un futuro sostenibile sotto il profilo dell’ambiente. Ci aspettano nuove sfide, per migliorare ulteriormente questi risultati e ridurre le tariffe ai più virtuosi.”

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui