Un occhio di riguardo per la gastronomia nell’anno dell’Expo

Chiusa al traffico da ieri la fetta di Pavullo che va dallo stadio a piazza Toscanini, per le maxi operazioni di allestimento della 19esima Fiera dell’Economia Montana che inaugurerà giovedì mettendo in mostra il meglio della produzione del Frignano. Fervono i preparativi per arrivare in tempo al taglio del nastro previsto alle 17 alla presenza del presidente della Regione Stefano Bonaccini, di quello della Camera di Commercio Maurizio Torreggiani e ovviamente dei sindaci dell’Appennino, per quello che è sempre stato il grande evento vetrina del territorio, a cadenza biennale. Saranno quasi 200 gli espositori, che occuperanno tutti gli spazi a disposizione proponendo agricoltura, macchine, tecnica, cultura e soprattutto enogastronomia nell’anno dell’Expo, tanto che il sottotitolo scelto per la kermesse è significativamente “Lezioni di gusto – Viaggio tra cibo e territorio”. Molteplici le iniziative studiate per la valorizzazione dei prodotti locali, dai convegni agli incontri e gli stand che racconteranno tutta filiera dietro ad esempio al pane di Pavullo, già protagonista a Milano, ma anche ai dolci, l’aceto e tante altre eccellenze. In più i consueti spettacoli e gli eventi che renderanno speciale una fiera capace di resistere alla crisi a differenza di altre kermesse regionali. I pavullesi dovranno portare pazienza per una settimana di rivoluzione nella viabilità, ma in nome di una vetrina assolutamente irrinunciabile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui