E’ un paese fantasma che si sta rialzando

Quello che vedete è il municipio di Medolla, in piazza Garibaldi, oggi. Ci sono ancora il gonfalone del Comune e le bandiere dell’Italia e dell’Europa. A tre anni dal terremoto, però, la struttura è ancora transennata, inagibile: il municipio è già stato trasferito altrove. Alla sinistra di questo palazzo si apre uno spiazzo vuoto. Qui sorgeva il vecchio municipio, che, nel 2013, dopo i crolli del sisma, quando i suoi uffici erano già stati svuotati, è stato demolito. Oggi qui non c’è più niente.

Tre anni dopo la scossa del 29 maggio, Medolla è un paese che si sta rialzando. Molto è stato fatto per riportare la situazione a come era prima, ma il terremoto e ciò che ne è seguito sono un fardello che non abbandona le menti dei medollesi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui