Consiglio comunale con vivaci scambi di vedute tra maggioranza e opposizione su tasse e investimenti

Tre ore di seduta ieri sera a Pavullo per il Consiglio che ha dato il via libera al rendiconto 2014, a chiusura di un’annata particolarmente difficile per i conti comunali a fronte di un altro 33% di tagli da parte dello Stato. Il dibattito è stato molto sentito, con l’opposizione che ha attaccato sulla pressione fiscale messa in atto per recuperare le risorse tolte da Roma e lo scostamento sul piano investimenti che ha visto ridursi la quota a un milione rispetto ai 3,8 preventivati. Sotto accusa poi ancora il progetto piscina, giudicato palla al piede per i prossimi bilanci fino al 2020. La maggioranza invece ha difeso compatta il documento finanziario, sottolineando come la piscina rientri tra le cinque opere strategiche messe a obiettivo di mandato e come il divario sugli investimenti sia legato a uno spostamento di alcuni interventi, come quello sulla Pratolino-Malandone, sul bilancio 2015. Ed è stata rimarcata anche l’importanza di un’ulteriore riduzione di spesa di circa 550mila euro, che ha permesso di fare scendere ancora il debito di un milione in un contesto complesso

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui