E’ il primo di tre appuntamenti dedicati all’ottocento

Personalità di spicco nell’ambiente culturale modenese e nel più ampio panorama nazionale, la figura di Adeodato Malatesta ha dato al via al ciclo di conferenze dedicate alla pittura modenese. L’iniziativa curata dal professor Giuseppe Bernardoni, è partita affrontando il periodo dell’ottocento dove si sviluppa il Romanticismo. La cultura romantica cerca la propria identità esasperando la propria diversità e distanza dalla cultura settecentesca, in particolare dall’Illuminismo. Il secondo appuntamento, previsto martedì 12 maggio, affronterà invece il novecento di Graziosi, Prampoli e Vaccari

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui