Musei aperti tra disegno, arte, fotografia e motori.

Da domani al lunedì dell’Angelo resteranno aperti i Musei civici di Palazzo dei Musei in largo Sant’Agostino, così come la Galleria Civica e il Museo della Figurina di Palazzo Santa Margherita, in corso Canalgrande 103. Aperto anche il Foro Boario, che ospita la mostra fotografica di Hiroshi Sugimoto a cura di Fondazione Fotografia, e la mostra dei progetti di Dab 5. In questi giorni nel Dumo si rivivono invece i misteri della Redenzione, tutti i fedeli sono invitati a partecipare intensamente alle diverse celebrazioni. La Ghirlandina simbolo di Modena e patrimonio dell’umanità Unesco con piazza Grande e il Duomo, sarà visitabile sabato 4 e lunedì 6, ma sarà chiusa domenica 5 nel giorno di Pasqua. Modenesi, visitatori e turisti potranno scoprirla, salire le antiche scale fino alla Sala dei Torresani e da lì godere del panorama. Il Museo Enzo Ferrari sarà aperto a orario continuato nel weekend di Pasqua e nel padiglione principale, con “Omaggio a Ferrari e Pavarotti, celebrità mondiali del talento di Modena”, l’incontro tra i due miti viene riproposto attraverso un filmato che avvolge il visitatore accompagnandolo, con l’emozione della musica e della storia, tra le più belle Ferrari di ogni epoca. Domenica 5 e lunedì 6 apre il Parco archeologico della Terramara di Montale il museo archeologico all’aperto con le ricostruzioni di abitazioni e ambienti dell’età del Bronzo riapre al pubblico domenica 5 aprile ed è aperto anche lunedì 6. La domenica di Pasqua è dedicata a “Fuoco e fiamme”, mentre lunedì 6 torna “Archeologi per un giorno”, il laboratorio di scavo archeologico per bimbi e famiglie per sperimentare che la Storia non si apprende solo sui libri, ma si può essere protagonisti della sua ricostruzione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui