Quello di domenica all’Orogel Stadium Dino Manuzzi di Cesena sarà un derby chiave per il Modena. I ragazzi di Mauro Zironelli vengono da due vittorie consecutive e vogliono allungare la striscia, mentre i romagnoli arrivano da 4 risultati utili consecutivi, di cui 3 pareggi e una vittoria. La squadra di Francesco Modesto gioca con la difesa a 3, esattamente come i gialloblu. Occhio però nelle zone nevralgiche del campo: probabile che Modesto abbassi un attaccante in fase di non possesso per impedire di fare gioco al Modena, pressando alto i canarini cercando di riconquistare subito la palla. Modesto dovrà fare a meno di capitan De Feudis squalificato e dei difensori infortunati Ricci e Sabato, il ché complica e non poco i piani del tecnico bianconero. Difficile pensare però ad un cambio modulo da parte dei romagnoli, che sono una squadra che segna poco e subisce altrettanto poco. In classifica si trovano al 12° posto, a -3 dai gialloblu. 18 le reti segnate e 21 quelle subite, una sostanziale parità. Per il club di Viale Monte Kosica è importante mantenere a distanza una rivale per la salvezza: vincere sarebbe ancora più decisivo, così da avere eventualmente un primo scontro diretto a favore. Occhio a bomber Butic, a segno, su rigore, anche nella partita di Gubbio e arrivato a quota 7 reti in campionato.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui