Nel video l’intervista a :
– Cristina Mastronicola, Responsabile HUB Regionale di Terapia Antalgica Provincia di Modena
– Dott. Massimo Beghi, Chirurgo Unità operativa Complessa di Chirurgia Generale dell’Ospedale Ramazzini di Carpi

Contrastare il dolore cronico migliorando la qualità della vita del paziente evitando altri interventi chirurgici: è la funzionalità del nuovo dispositivo per l’infusione di farmaci che non necessita di sostituzione impiantato su una paziente di 51 anni affetta da una grave sindrome della muscolatura degli arti inferiori, caratterizzata da dolore invalidante. L’obiettivo è stato raggiunto dall’équipe del Centro HUB Regionale di Terapia Antalgica dell’Azienda USL di Modena, diretto dalla dottoressa Cristina Mastronicola, in collaborazione con il dottor Massimo Beghi dell’Unità operativa Complessa di Chirurgia Generale dell’Ospedale Ramazzini di Carpi. Il dispositivo è stato impiantato in zona glutea e non in regione addominale come si faceva solitamente perché apporta alcuni vantaggi al paziente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui