m

 

La proprietà del Centro direzionale Manfredini ha avviato nei giorni scorsi l’intervento di rimozione dei ristagni d’acqua nell’area riguardante cortili e garage dell’ampio complesso all’angolo tra le vie Corassori e Formigina, da tempo abbandonato e al centro delle preoccupazioni e delle segnalazioni dei residenti per il suo stato di degrado. Dopo il pressing senza effetti del comune sui soggetti titolari del complesso, la società finanziaria Numeria di Treviso,  il tre ottobre il Comune ha emesso una ordinanza urgente che dava 10 giorni di tempo alla proprietà per adottare tutti gli interventi necessari alla completa sicurezza dell’area. Lo ha confermato l’assessora all’Urbanistica Anna Maria Vandelli nella seduta del Consiglio comunale di oggi rispondendo all’interrogazione della consigliera Federica Venturelli sullo stato dei lavori e le prospettive del complesso. Gestita l’emergenza, rimane però l’incognita sul futuro del complesso, dove il comune, trattandosi di uno stabile privato, poco può fare se non creando quelle condizioni anche economiche e fiscali per incentivare la rigenerazione. Queste ultime sono state introdotte con la delibera approvata nell’ultima seduta del consiglio comunale, nella speranza che possa spingere i privati a mettere mano al complesso

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui