La cimice asiatica è un nemico comune che ha provocato danni enormi all’intero comparto dell’ortofrutta e al suo indotto, in Emilia Romagna 250 milioni di euro di danni con impatto su 3000 posti di lavoro. Uno scenario devastante che unisce tutte le associazioni in una lotta davvero integrata per ottenere sostegni e per applicare tutte le soluzioni necessarie. Grande manifestazione il giovedì 30 gennaio a Ferrara e il 6 febbraio a Modena convegno nazionale sullo stato dell’arte e la ricerca scientifica e le tecniche di difesa con esperti internazionali. Perché le soluzioni ci sono ma sono vincolate per non dire bloccate da una normativa rigida che deve cambiare

Nel video l’intervista a Guido Zama, Direttore Generale Confagricoltura Emilia-Romagna

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui