Nel video le interviste a:

  • Massimo Paradisi, Sindaco di Castelnuovo Rangone
  • Maurizio Fini, Gran Maestro della Consorteria
  • Daniela Sirotti Mattioli, Vicesindaca di Castelnuovo Rangone

Castelnuovo Rangone si arricchisce di una nuova acetaia comunale. La batteria per la produzione del prestigioso “oro nero” modenese – donata dal Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.o.p – è composta di 5 botti in legno di rovere da 50, 40, 30, 22 e 15 litri, e sarà collocata nel torrione del Municipio. L’inaugurazione ufficiale è in programma domenica prossima 27 ottobre, con un evento alla presenza delle autorità cittadine, per sottolineare l’importanza di una tradizione gastronomica secolare tipica del nostro territorio. L’iniziativa vuole rendere omaggio ai tanti produttori – grandi e piccoli – presenti sul territorio, e va a completare la proposta turistica del comune: nella nuova acetaia, infatti, saranno organizzate visite guidate per studenti, percorsi dedicati ai turisti e momenti culturali per far conoscere la storia e i metodi di produzione del balsamico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui