Bologna in fibrillazione per l’arrivo di Matteo Salvini, il leader della Lega questa sera sarà al Paladozza per dare il via alla campagna elettorale a sostegno di Lucia Borgonzoni. L’obiettivo degli organizzatori è quello di portare al palazzetto dello sport circa 7000 persone con decine di pullman da tutta la regione. Sul palco allestito per l’occasione ci saranno anche i governatori di Veneto, Friuli, Lombardia e la neoeletta presidente dell’Umbria, Donatella Tesei. Contemporaneamente la città felsinea sarà animata a partire dalle 18 da un corteo di militanti dei centri sociali, che da piazza San Francesco proveranno a raggiungere il Paladozza in segno di protesta. In Piazza Maggiore in serata andrà in scena il flash mob “6mila sardine contro Salvini”, l’iniziativa lanciata sui social per opporsi alla retorica populista dell’ex ministro. Tre eventi che richiameranno in città un elevato numero di persone. Per questo motivo massima è l’attenzione da parte delle Forze dell’ordine, che con almeno 200 agenti saranno presenti in città per evitare che i diversi schieramenti entrino in contatto tra di loro. In vista delle possibili contestazioni all’esterno del palazzetto dello sport l’intera area sarà blindata, sgomberata dalle auto fin dalle 15. Anche gli autobus saranno deviati, dalle 17 fino al termine del servizio. Ben 12 linee di bus, tra cui la 13 e la 19, seguiranno percorsi alternativi, lungo i viali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui