Nel video l’intervista a Davide Ferrari, Direttore Dipartimento Sanità Pubblica AUSL

Salgono a 18 i casi di positività al Coronavirus a Modena e aumentano i comuni di provenienza dei malati. Non solo più Carpi quindi, città in cui è stato registrato il primo paziente della nostra provincia: due persone risultate contagiate provengono da Sassuolo, una da Modena e un’altra da Maranello. Nella città dei Pio quindi i casi totali sono 14; i 7 nuovi pazienti rilevati hanno tutti avuto contatto con l’imprenditore 62enne ricoverato in terapia intensiva al Policlinico. A Sassuolo, il quadro epidemiologico ha fatto emergere due contagiati, padre e figlio, quest’ultimo residente in Lombardia e legato quindi al focolaio della zona rossa. È massima invece l’attenzione nei confronti degli altri due casi, per i quali sono in corso approfondimenti perché, ad ora, non risultano direttamente legati ai focolai preesistenti: si tratta di un cittadino residente a Modena ma che lavora nel reggiano; l’altro, è invece un cittadino di Reggio che svolge la professione a Maranello. Il quadro clinico dei pazienti modenesi risultati positivi è complessivamente buono. Quello che risulta più grave è il primo caso rilevato in provincia, l’imprenditore carpigiano di 62 anni, l’unico che si trova in terapia intensiva. Gli altri sono invece ricoverati nel reparto di malattie infettive

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui