Sabato 20 Luglio 2019 | 10:19

CARPI, TRE VECCHI AMICI SULLA STRADA DELLA SALVEZZA

Lunedì sera col Pescara arrivano a Carpi da avversari tre ex molto amati: Memushaj protagonista con 16 reti in due stagioni, mister Pillon e il suo vice Pesoli


I precedenti non sono del tutto confortanti, perché spesso al Cabassi gli ex di turno hanno trovato il gol. E’ successo a Gaetano Letizia col Benevento e più recentemente a Jerry Mbakogu con il Padova. Il Carpi però in quelle due gare ha raccolto 4 punti e spera di proseguire la striscia anche lunedì sera, quando saranno tre gli ex biancorossi a far visita in via Carlo Marx con il Pescara. Il più amato di tutti è Ledian Memushaj, centrocampista albanese portato nel 2011 da Giuntoli che lo aveva conosciuto ai tempi dell’Aosta. Da trascinatore e specialista dei calci piazzati, Memushaj aveva timbrato 8 reti in C1, guidando il Carpi fino alla finale playoff per la B persa con la Pro Vercelli. Tornato a Lecce l’anno successivo, vestì di nuovo la maglia del Carpi nel primo anno di B, il 2013-14, bissando il bottino di gol, ancora 8, in un Carpi che in campo aveva a guidare la difesa Emanuele Pesoli e in panchina, da marzo a giugno, mister Bepi Pillon. Proprio Pillon e Pesoli completano il terzetto di ex attesi lunedì sera, in una gara che il Carpi può solo vincere contro un Pescara che vuole blindare i playoff. In quel Carpi Pesoli aveva la fascia da capitano e disputò la sua ultima stagione ad alti livelli in B con 36 gettoni e una rete, prima del ritiro nell’estate del 2016. Ora è il vice di Pillon, che accompagnò quel primo Carpi cadetto fuori dalla zona calda fino a fargli sfiorare l’accesso ai playoff. L’accordo per la stagione successiva sembrava cosa fatta, tecnico e società però non trovarono l’accordo. Nacque così il Carpi di Castori, che ora chiede strada al suo predecessore per non far terminare la favola.

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche