Giovedì 21 Febbraio 2019 | 06:17

PER UN MESE IL CARPI E’ NELLE MANI DI PISCITELLI

L’infortunio alla mano di Colombi spiana la strada fra i pali del Carpi a Riccardo Piscitelli, arrivato in emergenza a dicembre e ora pronto a giocare da titolare per almeno le prossime 5 gare.


Il Carpi si affida a Riccardo Piscitelli per tamponare l’emergenza fra i pali. Sarà il portiere di Vimercate, arrivato ai primi di dicembre da svincolato, a sostituire Simone Colombi nel prossimo mese di campionato. La frattura alla base del quarto metatarso della mano destra terrà infatti fuori Colombi per almeno 5 gare: il portierone ex Atalanta salterà così la trasferta di Brescia, le due gare casalinghe con Perugia e Spezia, la sfida di Cosenza e il match casalingo con l’Ascoli. Poi il Carpi sabato 9 marzo osserverà il turno di riposo, mentre Colombi potrebbe mettere nel mirino la gara di domenica 17 a Palermo, dove sarà un ex, per il suo rientro. Un calendario tremendo per la squadra di Castori, da affrontare senza quello che è stato fin qui il top player biancorosso per prestazioni e continuità. Toccherà così a Piscitelli farsi trovare pronto, come già fatto sabato nei 30’ finali della gara col Verona, quando ha sbarrato due volte la strada a Di Carmine, mostrando buoni riflessi. Il suo destino è sempre legato a quello di Colombi da un filo doppio, visto che il Carpi lo aveva messo sotto contratto a inizio dicembre da svincolato dopo l’espulsione del numero 22 nel dopo gara col Lecce. Piscitelli, che nelle gerarchie ha scavalcato sia Serraiocco che Sambo, rimasti entrambi nonostante le voci di partenza a gennaio, giocherà così 5 gare di fila a quasi 4 anni di distanza dall’ultima volta, quando nel campionato di C1 2015-16 iniziò la stagione da titolare a Benevento al posto dello squalificato Gori, che poi si riprese il posto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche