Giovedì 19 Luglio 2018 | 18:52

GP D’AUSTRIA: VINCE VERSTAPPEN. MERCEDES OUT, GODE LA FERRARI

Clamoroso a Zeltweg. Max Verstappen vince il Gran Premio d'Austria e conquista il primo successo stagionale al termine di una gara pazza, condizionata dal doppio ritiro delle Mercedes di Bottas e Hamilton. Terzo Vettel che torna così in testa al mondiale


Un epilogo inatteso, il finale più sorprendente se si pensa a come era iniziato il week end austriaco. Valteri Bottas e Lewis Hamilton escono con le ossa rotte da Zeltweg a causa di un doppio clamoroso ritiro. Gode così Max Verstappen, padrone di casa con la sua Red Bull. L’olandese porta a casa il primo successo stagionale e rientra in corsa per il mondiale piloti. A godere della domenica nera in casa Mercedes sono state soprattutto le due Ferrari entrambe sul podio con Raikkonen, autore di un’ottima prestazione dopo un brutto inizio di week end, davanti a Sebastin Vettel terzo. Partenza sprint per le due frecce d’argento con Raikkonen che prova a infilarsi tra i due ma in cima alla salitona, alla curva 3, va lungo, si tocca con Verstappen e favorisce il passaggio di Bottas. Dietro di loro, Vettel nel tentativo di rimonta esce di pista e comincia la sua gara da nono. al 14° giro il primo colpo di scena: si rompe la sua W09 e Bottas è out. Ne scaturisce la virtual safety , Red Bull e Ferrari si fermano per il pit stop e per infilare le gomme soft, Hamilton no. Un errore di strategia clamoroso. A quel punto il campione del mondo sa  che la sosta per il cambio gomme gli costerebbe come minimo 4 posizioni. Così succede, a fine 25° giro: Lewis scivola quarto, davanti a Vettel. Al 64° giro il secondo, clamoroso, colpo di scena: Hamilton si ferma per una perdita di pressione. Ringrazia Seb che ora può guardare nuovamente tutti dall'alto nella classifica iridata, anche se è solo a +1 da Hamilton. A Maranello si festeggia anche la ritrovata vetta della classifica costruttori, è più 10 su tutti i rivali.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche